martedì 31 maggio 2011

Calzoni siciliani



premessa
questa ricettina deliziosa è stata postata da JO,quello che è giusto è giusto  

1 Kg di farina 00
100 gr di olio di semi
100 gr di zucchero
50 gr di lievito di birra fresco (o 2 bustine di quello granulare)
½ lt di latte tiepido
1 pizzico di sale
1 uovo battuto con 1 cucchiaio d’acqua
Semi di sesamo
300gr di prosciutto cotto a fettine
300 gr di mozzarella
2 scatole di pomodori pelati
Impastare insieme farina, latte, lievito, zucchero, sale e olio. Io li ho impastati e fatti lievitare nella MDP tenendo conto dell’ordine di inserimento, quindi i liquidi sotto e le polveri sopra.
Una volta che questa pasta sarà lievitata dividerla in 30 pallottole. Dividere anche gli ingredienti del ripieno in 30 parti ciascuna (30 pezzi di mozzarella, 30 filetti di pomodoro pelato, 30 pezzi di prosciutto).

Quindi stendere con un matterello le pallottole e mettere il ripieno in ogni disco di pasta. Richiudere prima le estremità laterali e poi quelle più lunghe. Mettere sulla placca del forno ricoperta di cartaforno, spennellare con l’uovo battuto, cospargere di sesamo e infornare in forno caldo a 200° per 30 minuti.











Si possono conservare in frigo anche per il giorno dopo, si possono riscaldare al microonde e siccome ne vengono tanti si possono anche congelare.


lunedì 30 maggio 2011

patate alla parmigiana

questo piatto mi ricorda l'infanzia, dico questo perchè,
quando ero piccola
questo sostituiva ,diciamo pure,la carne o il pesce,oggi
si mangiano tutti i  giorni o la carne
o il pesce ,ma qualche "anno " fa non era così
 e allora bisognava escogitare qualcosa di gustoso
 che potesse sostituire quegli alimenti,non perchè non
 c'erano ma, perchè il salario di quei tempi non permetteva
di poterla comprare tutti i giorni,soprattutto la carne ,si
comprava solo alla domenica o per le feste comandate,
certo anche le feste o le domeniche avevano un'altro"sapore"
si sentivano proprio come tali,oggi è tutto "business" le feste
sembrano venire solo per fare acquisti su acquisti.
comunque ritornando al piatto in questione a casa mia
sostituiva spesso il secondo o si preparava addirittura per la
cena ,e noi ragazzi " ma anche i grandi" eravamo felici
perchè ci sembrava davvero una festa poter avere anche
il secondo dopo la pasta,questo piatto ogni tanto lo rifaccio
e mi ritorna in mente la mia infanzia.non è nulla di elaborato,
anzi tutt'altro, però è buono, a parte che è fritto......però
 ogni tanto si può fare un'eccezione

                                           

ingredienti:
patate
sugo di pomodoro
grana grattugiato

preparazione:

sbucciare lavare ed affettare le patate circa 1/2 cm.
friggerle in una padella con abbondante olio di semi,appena sono dorate
da girarle e farle dorare dall'altro lato, metterli in un piatto e salarli,appena sono tutte pronte
copriteli con il sugo di pomodoro,e spolverate con grana grattugiato.
sele patate sono troppe fate due strati.







                                                   con questa ricetta partecipo al contest



                                                

                  


                                    

                          partecipo  al contest
                               scade il 30 NOV 2011

sabato 28 maggio 2011

Friggitelli ripieni





500 gr di friggitelli piuttosto grandi

500 gr di tritato di bovino

2 uova

2 ciuffi di prezzemolo tritati

1 spicchio d’aglio tritato

2 cucchiai di grana grattugiato

100 gr di pangrattato

Sale

Pepe

Olio di semi

Olio Evo

½ cipolla piccola

1 bottiglia di passata di pomodoro (750 ml)

Lavate i friggiteli, togliete il “coperchio” e svuotateli dai semini.

Preparate il ripieno amalgamando insieme il tritato di carne, le uova, il prezzemolo, l’aglio, il grana, il pangrattato, sale e pepe. Con questo composto (praticamente quello delle polpette) riempite i friggiteli. In una padella antiaderente e capiente, mettete dell’olio di semi e fate rosolare bene i friggiteli ripieni da tutte le parti. Quando saranno un po’ scuriti, toglieteli dalla padella. Eliminate l’olio di semi dalla padella e mettetevi l’olio EVO, la cipolla tritata e fate soffriggere un po’, aggiungete la passata di pomodoro, salate a piacere e, appena comincerà a sobbollire, mettete dentro i friggiteli, fate cuocere a fuoco moderato per circa 20-30 minuti (dipende dalla grandezza dei friggitelli).

Io li ho accompagnati con delle fette di baguette ripiena!

venerdì 27 maggio 2011

ali di pollo alle albicocche e limone

io ,siccome sono un'amante delle ali di pollo,ho utilizzato queste ,ma nulla toglie che potete utilizzare anche altre parti del pollo.

ingredienti:

1 kg di ali di pollo
150,gr di albicocche secche  Noberasco
1 grosso limone succoso
sale
1 cucchiaino di curry


preparazione:

fate scaldare bene un tegame ,di quelli col fondo spesso,
appena e bollente metterci le ali pulite e lavate
fate dorare e giratele,
fate dorare anche l'altro lato,ora aggiungete il curry,
le albicocche tagliate  a strisce e il succo del limone,
salare ,mescolare coprire e fate cuocere a fuoco basso .
se occorre, durante la cottura,per non farle attaccare
 aggiungere dell'acqua.


mercoledì 25 maggio 2011

danubio al ragù di polpette



 questo ragù nasce perchè avendo preparato delle polpette ed essendomene avanzate ancora
6 dopo due giorni di mangiare polpette..................per evitare di lasciarle in frigo a fare una
brutta fine...ho pensato di farci un ragù,ma non avevo voglia di
farlo per la pasta ma avendo in mente
di fare il danubio,che non lo preparavo da tanto,ho pensato di farci il ripieno
e che dire ........è stata un'ottima idea,è venuto un ragù squiosito che
quasi quasi quando devo farlo per  la pasta ,prima faccio le polpette e poi ci faccio il ragù.
                                                       
                                                                  


ecco come ho fatto ,

lunedì 23 maggio 2011

Riparare un jeans in modo spiritoso!



Quante volte vi sarà capitato che un jeans si strappi proprio là, all’altezza del cavallo!?! E allora che fare? Buttarlo? Di solito questa è l’unica soluzione, oppure mettere una “pezza” ed usarli soltanto in casa o per fare qualche lavoretto di giardinaggio.
Pochi giorni fa un incidente del genere è successo ai Jeans di mia figlia, comprati da poco e usati veramente pochissimo “ ma i pantaloni sono belli, non li voglio buttare, puoi inventarti qualcosa?” questo è quello che mi ha detto mia figlia!
“Cavoli, e ora che mi invento?” mi sono detta io. Ci ho pensato alcuni giorni e poi ho deciso di allargare lo strappo al cavallo fino a farlo arrivare alla tasca e di creare delle toppe all’uncinetto. Dato che c’erano dei buchi anche sulla gamba davanti, ho fatto altre 2 toppe per richiamare il lavoro fatto dietro, di colori diversi per essere allegro e cucito con filo di colori diversi per rallegrare ancora di più, senza molta attenzione a come andava l’ago della macchina da cucire (quelli che compriamo già belli e pronti non è che siano fatti benissimo) e così ecco cosa ne ho tirato fuori. Io sono soddisfatta e mia figlia è rimasta contenta, oggi li ha indossati per andare a scuola!


sabato 21 maggio 2011

ventaglio all'uncinetto


visto che carino questo ventaglio!?
visto che l'estate è ormai alle porte,(a parte che qui in questo momento piove)
un bel ventaglio per sventolarsi quando siamo al chiuso e non sappiamo come fare per avere un pò di aria
è quello che ci vuole,allora a tutte le appassionate di uncinetto ecco qui  lo schema per poterlo
creare,non è semplicissimo ma nemmeno difficilissimo,si può fare.
allora a chi si cimenterà in quest'opera ,buon lavoro



venerdì 20 maggio 2011

cestini di cioccolato con crema, panna e caffè

                             premetto che questa ricetta è stata realizzata da mia figlia Jo
                                 mia, ormai, preziosa   ed indispensabile collaboratrice      

Occorrente per i cestini:
cioccolato al latte
cioccolato fondente
cioccolato bianco

Occorrente per il ripieno:
alcune fette di torta allo yogurt, oppure pan di spagna
oppure ciambella.
500 ml di panna da montare
crema pasticcera
1 cucchiaino caffè in polvere

per le bagne:
latte
caffè
alkermes.

Occorrente per la decorazione:

granella di nocciole
chicchi di caffè
scagliette di cioccolato colorato
granella di zucchero.

Pirottini di carta

Preparazione:

sciogliete il cioccolato in tazze separate
 e solo un tipo per volta. una volta fuso,
mescolatelo per farlo raffreddare un pò
e quindi procedete con la copertura dei
pirottini. formate un primo strato, mettete
in freezer per circa 5 minuti e poi formate
 un secondo strato di cioccolato, ma
solo sui bordi dei pirottini, in modo
da renderli più resistenti, una volta che
 toglierete la carta dei pirottini. passate
di nuovo nel freezer. a questo punto
potrete togliere la carta. Per quelli
con il cioccolato bianco, vi consiglio di
togliere il pirottino di carta appena usciti
dal freezer, perchè con il calore delle mani,
 il cioccolato tende ad ammorbidirsi subito.
A questo punto ritagliate dei piccoli dischetti
 della circonferenza dell'interno dei cestini di
 cioccolato dalle fette di torta (io mi sono
aiutata con la bocca di un bicchierino da vodka).
Inzuppateli con le vostre bagne e mettetene
 uno in ogni cestino. a questo punto con
l'aiuto di un cucchiaino o di un sac-a-poche
 farcitene alcuni  con  crema pasticcera, altri
 con la panna montata e altri con la panna al
caffè (panna montata + caffè in polvere).
Decorate a piacere i vostri cestini
con granella di zucchero o scagliette di cioccolato o chicchi
di caffè


                                                         con questa ricetta partecipo al contest

                                  scade 9 NOV 2011






                                                 






                                           

giovedì 19 maggio 2011

grazie Marzia

                                                 



sono molto felice ed onorata di ricevere ancora un premio,questa volta però voglio condividerlo anche con mia figlia JO che ormai da qualche mese collabora con me per rendere questo blog sempre più interessante e ricco di idee,................non solo culinarie.
Allora, adesso  devo nominare altre 7 blogger e dire 7 cose di me...e queste amiche dovranno fare altrettanto. Dovrò naturalmente avvisarle nei loro blog..  la scelta è  dura, perchè vorrei  nominare tutte..ma........ non si può, allora ho dovuto fare una selezione...e siccome per me sono tutti belli e meriterebbero tutti un premio faccio un sorteggio così mi sentirò meno in colpa verso chi non lo riceverà,.
ecco le premiate per questo turno

Lady Boheme di  http://hiperica.blogspot.com/

Stefania di  http://nuvoledifarina.blogspot.com/

MariaBianca di  http://panzaepresenza.blogspot.com/

Francesca di  http://zuccherando.blogspot.com/

Sara di  http://theredsoleshoes.blogspot.com/

Franca di  http://nonsolopupazzetti.blogspot.com/

Cinzia di http://ilgiardinodiflora.blogspot.com/

wow che fatica ,alla fine ne ho scelti 7 tra le centinaia che avrei voluto premiare, perchè siete tutte bravissime e simpaticissime,a voi tutte che non ho scelto vi regalo un abbraccio.
ora sette cose di me uhmmmmmmmmmmm facciamo 4 di me e 3 di JO ? visto che c'è di mezzo anch elei,mi assumo io la responsabilità :))

Franca= sincera e spontanea
Franca= crede nell'amicizia vera,ma guai a tradirla,potrebbe diventare una belva
Franca= paziente,generosa e forse troppo sensibile verso chi ha bisogno
Franca= tenace,ama essere sempre in ordine anche se deve fare i lavori di casa
ora tocca a JO

JO = mamma fantastica e paziente
JO = sincera, anche lei crede nell'amicizia  VERA
JO = attiva, che non si tira mai indietro e molto socievole

grazie ancora a Marzia di http://ilprofumodeililla.blogspot.com/  per il bel dono che ci ha fatto,

                                                


mercoledì 18 maggio 2011

centrino farfalle

oggi voglio proporvi un lavoretto all'uncinetto ,si tratta di un centrino che ho fatto qualche anno fa, prima di avere il blog, quindi non potevo pubblicarlo  adesso è venuto il momento di farlo, ho cercato la rivista di uncinetto che avevo comprato anni fa e, dopo tante ricerche finalmente  l'ho trovata ed ecco allora che vi posto anche lo schema oltre alla foto di quello che ho realizzato io  









martedì 17 maggio 2011

Nail Art







Ieri sera mia figlia mi ha chiesto di "farle le unghie". Così abbiamo preso i nostri smalti, solvente, stecchini e tanta pazienza e in circa un'oretta è uscita fuori questa "macedonia" *_*




lunedì 16 maggio 2011

torta alle fragole




per questo dolce volevo fare una premessa sul pan di spagna,
io lo chiamo così ma non è il classico pan di spagna che tutti
conosciamo è un
modo più semplice per avere una buona base per torte decorate,
volevo premettere che questa( parlo della torta di base) è stata
la mia prima torta,
nel senso che avevo circa 10 anni e i miei avevano comprato
una cucina col forno a gas ( allora era il massimo che si potesse avere)
così da quel momento è iniziata la mia passione per i dolci,
 ma non avendone mai fatti ho chiesto a mia zia,lei faceva sempre
questo pan di spagna che poi farciva
a suo piacimento,ho chiesto a lei di darmi la ricetta,e così ho provato
a fare la prima torta, devo dire che malgrado il forno a gas,
quindi il modo di cottura non era
proprio perfetto, mi è riuscita benissimo e da allora questa era
la torta che preparavo per ogni occasione e poi farcivo e
decoravo a mio piacimento
per la soddisfazione mia e della mia famiglia che apprezzava.
oggi voglio fare conoscere anche a voi questa ricetta, magari
 qualcuna di voi la conosce ma, per chi invece ancora no, ve la propongo io.


domenica 15 maggio 2011

hamburger di sardine


10 sardine
1 uovo
70 gr di pangrattato
mezzo cucchiaino di aglio in polvere
sale,pepe.

pulire le sardine e spinarle,tagiarle a pezzetti
 piccoli,metterli in una ciotola e unire tutti gli
altri ingredienti,mescolare bene.
ora con il coppapasta, io ho quello che mi ha omaggiato la Pedrini;
fate gli hamburger,mettete una cucchiaiata di impasto dentro la forma e con
l'espulsore schiacciate fino ad appiattirlo ,quindi sformare,fare
così fino a finire tutti gli ingredienti, in una padella antiaderente
cuoceteli a fuoco medio ungendoli di olio fino a doratura,
potete servire con verdure lesse,nel mio caso sono fagiolini
cotti al vapore e conditi con poco olio e sale.

sono ottimi da gustare anche freddi





                                             con questa ricetta partecipo al contest


                                             




         
       e partecipo anche al contest



                                                   




venerdì 13 maggio 2011

Piccoli torciglioni di pane ai carciofi

Mi scuso con tutte voi, purtroppo ci sono stati dei problemi con blogger e la ricetta dei miei torciglioni, che avevo pubblicato ieri, è sparita. Mi dispiace per le "giostrine" che avevano carinamente commentato la ricetta, ma non posso recuperare i vostri commenti, se vi fa piacere, potete ripostarli! Un grazie per la comprensione!

Ecco la ricettina:

Pulire 1 carciofo eliminando la parte dura, farlo a fettine e cuocerlo in padella con aglio, olio EVO, menta selvatica (se vi è possibile) o prezzemolo, un po’ d’acqua e sale. Quando il carciofo sarà cotto dovrete frullarlo.
A questo punto dovrete avere la pasta del pane già lievitata, (io la preparo impastando 500 gr di farina di grano duro rimacinata, 100 gr di Manitoba, 1 cubetto di lievito di birra, 350 ml di acqua, 1 cucchiaino da caffè di zucchero, 2 cucchiaini da the di sale), quindi stendetene una parte (fate tutto ad occhio, regolandovi a vostro piacere) con il matterello, spalmatevi la crema di carciofo, tagliate a striscioline la pasta di pane ed attorcigliatela piegando ogni strisciolina su se stessa. Spennellare con olio EV O e cospargere di sale. Mettere a lievitare di nuovo per circa 30 minuti e infornare a 200° per 20 minuti.
Sono ottimi da servire con gli antipasti.

mercoledì 11 maggio 2011

tagliatelle con le fave fresche risbucciate il nome originale( pasta cu li favi rispicchiati)

questo condimento si usa molto dalle mie parti proprio in questo
periodo,cioè ,quando le fave cominciano a diventare grosse
e quindi la buccia è dura,
il modo migliore sarebbe quello di preparare anche la pasta fresca,o maltagliati
o tagliatelle ,non troppo lunghe un pò più cortini in modo da
poterli mangiare col cucchiaio, io per mancanza di tempo ho fatto
 i nidi di tagliatelle all'uovo comprate al supermercato che poi ho rotto
 per farli diventare corti.di seguito riporto la ricetta anche perchè questo
 è il periodo giusto,per questo piatto,tra poco le fave finiscono e sarà difficile poterlo realizzare.

                                       



2 kg, di fave fresche ( quelli già più dure)
1 grossa cipolla( l'ideale sarebbe la cipolla fresca)
olio evo a piacere ( meglio un pò abbondante)
sale ,pepe,qb
200 gr di tagliatelle all'uovo

preparazione

sbucciare le fave dalla prima buccia esterna,quindi ora sbucciarle da quella
proprio che avvolge la fava,lavarle e sgocciolarle.
mettere l'olio in un tegame metterci la cipolla tritata e farla appassire
mettere adesso le fave,salare ,pepare


 farli insaporire pochi minuti a fuoco
basso coperti,quindi a questo punto aggiungere acqua ma senza coprirli,devono
cuocere con poca acqua aggiungendone dell'altra ,calda, quando
stanno per asciugarsi,regolare di sale e pepe,sempre a fuoco medio fare cuocere per circa
15-20 minuti,o fino a che vedete che la fava e ben cotta quasi
spappolata.



appena avrete lessato la pasta  versatela nel tegame con le fave mescolare
aggiungere un filo di olio crudo e servire.



                                              con questa ricetta partecipo al contest

                                             

martedì 10 maggio 2011

fusilli alle verdure

 

questo piatto è molto semplice e anche molto veloce da fare 
ma....................non per questo, meno saporito di altri più elaborati,
era tanto che non lo facevo ed essendo a corto di idee ho subito pensato di prepararlo 
visto che occorrono anche pochissimi ingredienti, ed ecco fatto 
primo piatto risolto e con successo
                         



200 gr di pasta fusilli
2 carote
1 patata grossa
mezz0 mazzetto di prezzemolo
sale,pepe,olio evo
grana grattugiato a piacere
100 ml di panna da cucina

pelare le carote e la patata,lavarle e tagliarli a piccoli quadrottini
mettere mezzo bichiere di olio in una padella che possa
poi contenere  anche la pasta, io ho utilizzato la padella con  interno in
ceramica della Pedrini, aggiungere le due verdure coprire col coperchio
e farle stufare aggiungendo qualche cucchiaio di acqua, man mano si
assorbe aggiungerne altra,devono cuocere senza colorarsi,salare e pepare appena
cotte aggiungere il prezzemolo tritato e la panna e spegnere il fuoco.
appena la pasta è cotta versarla nella padella e farla saltare
in modo che il condimento si mescoli bene ai fusilli,
servire con grana grattugiato


lunedì 9 maggio 2011

tatin di mele caramellate

questa ricetta di torta di mele l'ho presa dal blog di un' amica bloggher della florida che si è unita ai miei follower,così andando a visitare il suo blog,che è stupendo, ho trovato anche questa delizia,siccome adoro i dolci con le mele l'ho voluta subito provare ed il risultato è stato strabiliante,la torta è favolosa e semplice da fare,ce la siamo spazzolata in men che non si dica ,( siamo solo in due) così ho pensato di proporla anche nel mio blog,e aggiungo il link al blog originale Apple tarte tatin
 così anche voi potete andare a sbirciare,penso che Lora sarà contenta di questo,io le ho detto che lo avrei fatto perchè è giusto così,in fondo la ricetta non è mia ma sua. ora dopo la premessa ecco la ricetta,io ho messo il peso in gr per facilitare,


                            Orkut Commenti - Dividers    









Ingredienti
Per la pasta


1 1 / 4 tazza di farina ( 200 gr) 
1 cucchiaino di zucchero 
3 / 4 cucchiaino di sale marino ( 1 pizzico )
6 cucchiai di burro  tagliato a dadini (120 gr) 
1 cucchiaio di strutto  
3 cucchiai di acqua ghiacciata 

Per il ripieno 
4-5 mele medie (io ho usato Granny Smith) sbucciate, senza torsolo e squartato 
succo di 1 limone 
1 1 / 4 tazza di zucchero ( 300 gr )( 50 gr lo utilizzerete per mettere le mele a macerare)
6 cucchiai di burro (120 gr )
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di zenzero macinato 





preparazione sfoglia:


In un frullatore o robot da cucina, aggiungere  farina, sale, zucchero e fare andare d' impulso un paio di volte.  Aggiungere il burro e lo strutto e sempre a  impulsi fare andare  fino a quando non ci sono briciole. Aggiungere l'acqua alla miscela un cucchiaio alla volta fino a quando  l'impasto è amalgamato. Prendete la pasta e lasciare in frigorifero per almeno un'ora.
trascorso questo tempo


stendetela a circa 1/2 cm di  spessore per il  diametro della teglia  (Io ho usato una teglia di 26 cm di diametro). stendere la pasta tra due pezzi di pellicola trasparente o carta forno.  lasciare la sfoglia  in frigorifero fino al momento di usarlo.


Preparare le mele:


Sbucciare le mele. Tagliarle in quarti.  mettere le mele in  una ciotola con i 50 gr di zucchero e succo di limone

Nel frattempo, fate sciogliere il burro nella teglia che poi andrà in forno, Con un pennello da cucina, ungete i lati della teglia con un po 'di burro fuso. Aggiungere lo zucchero rimasto e fate cuocere, mescolando continuamente, a fuoco medio.  diventerà dorato e inizierà a caramellare. Non appena cambia colore, togliere dal fuoco.Scolate le mele e disponetele in modo concentrico sopra il composto al caramello. mettere l
a parte tagliata delle mele in alto
Cospargere la cannella e lo zenzero sopra le mele.


Rimettere la teglia  sul fornello e cuocere a fuoco medio per 15-20 minuti. Assicurati di mantenere la temperatura medio alta, lasciando bollire lo zucchero e caramellare.le mele che  cuoceranno un po . attente a non bruciarvi


Ora è il momento di mettere  la sfoglia sopra le mele. Rapidamente e con attenzione rimboccare la pasta verso il basso a destra per i bordi. Ho usato un coltello sottile per rimboccare i bordi fare un taglietto a croce nel centro per far uscire il vapore.
Cuocere per circa 25-35  minuti a 200° finché la pasta sarà dorata.  fare intiepidire prima di sformare altrimenti il caramello colerebbe tutto







votami se ti piace

siti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

le nostre ricette anche qui

-------------------------------------------- le ricette di JO sono anche qui Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- le ricette di FRANCA sono anche qui Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- image and video hosting by tinypic ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- -------------------------------------------- ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic