AVVISO

purtroppo devo inserire la verifica dei post prima della pubblicazione perchè ogni tanto qualche buontempone inserisce post con link esterni a siti a me non graditi

venerdì 29 giugno 2012

Aspic di pollo


1 petto di pollo
1 grossa carota
2 piccole zucchine
1/2 cipolla
15-20 fagiolini
1 dado da brodo
un filo di olio EVO Dante
6 fogli di colla di pesce (1 confezione)
acqua q.b.Tagliate il petto di pollo in 4 parti. Pelate la carota e pulite le altre verdure lasciandole intere, lavate il tutto e mettete tutti gli ingredienti, compreso il pollo, nella pentola a pressione.
Dal momento del fischio abbassate il fuoco al minimo e dopo 20 minuti spegnete. Fate sfiatare la pentola, controllate la cottura della carne e fate raffreddare un pò in modo da poter toccare gli ingredienti senza scottarvi.
Tagliate le zucchine e la carota a rondelle, i fagiolini e la cipolla a pezzetti e sfilacciate il pollo. Mettete in ammollo in acqua fredda la colla di pesce per 10 minuti, quindi strizzatela e mettetela in mezzo litro del brodo di cottura, mescolate un pò per farla sciogliere.
Prendete la ciotola che avete deciso di usare per l'aspic (io ho usato la ciotola per la macedonia) e ricopritela con la pellicola trasparente. Formate sul fondo un "disegno" con le rondella di verdura, quindi mettete dentro tutto il resto degli ingredienti e versateci il brodo dove avete sciolto la gelatina.
Ponete in frigo per almeno 4-6 ore. Al momento di servire girate la ciotola sul piatto da portata e togliete la ciotola e la pellicola.
Vi consiglio di preparare questo piatto la sera per mangiarlo il giorno dopo a pranzo (o anche a cena).
Con questa ricetta partecipiamo al contest di "Di necessità Virtù" e "un Pò di Me tra Un Caffè e l'Altro" Aspic, sformati & C.

lunedì 25 giugno 2012

il mio vassoio........decoupato

finalmente ho fatto il mio primo lavoro di decoupage riuscito benino,lo spunto l'ho avuto dalla nostra cara amica Sabrina che col suo vassoio mi ha fatto venire in mente che ne avevo uno anche io e che sinceramente ,da come potreter vedere dalle foto ,faceva un pò schifetto,ora invece è diventato molto carino,almeno secondo me,grazie Sabrina per avermi invogliata.
questa la foto di come era prima





qui in corso d'opera





e qui ormai finito





certo ho usato la carta di riso stampata ,ma prima ho dovuto preparare lo sfondo 
che ho verniciato di avorio con lla bomboletta spray poi ho sfumato di azzurro con i colori ad acqua usando il pennellino e poi dopo aver fatto asciugare tutto bene bene ho incollato la stampa,fatto asciugare anche quella e poi due mani di vernice spray trasparente lucida.
dite che mi sono affaticata troppo



sabato 23 giugno 2012

sugo con salsicce bietole e certosa




 250 di pasta ( io ho scelto i rigatoni)
300 gr di salsiccia
1 cespo di bietola ( piccolo)
1/2 cipolla
100 gr di certosa
olio evo
sale ,pepe ,q b







fate soffrigere la cipolla tritata con l'olio, togliere il budello della salsiccia e
sbriciolarla, aggiungerla al soffritto
fare rosolare qualche minuto
aggiungere la bietola che avrete già lessato e tagliato a pezzetti


aggiungere anche i pomodori pelati e tagliati a pezzettoni
aggiustare di sale e pepe,ricordate che la salsiccia e già
saporita quindi forse non occorre altro sale, fate cuocere per una decina di minuti a fuoco medio




se occorre aggiungete qualche cucchiaio di acqua per non
fare attaccare il sugo, cuocete la pasta al dente scolatela e fatela saltare in padella
 aggiungendo la certosa a cubetti.






martedì 19 giugno 2012

torta di albicocche







7 albicocche fresche (le mie erano del mio albero)
3 uova
120 gr di zucchero
100 g di burro
200 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
                                                                   3 cucchiai di zucchero di canna ( weaves of sugar)





fare fondere il burro, nel frattempo  montare le uova con lo zucchero,
appena spumoso, aggiungere il burro,quindi uno ad uno gli altri ingredienti
escluso le albicocche.
dividere a metà i frutti e togliere il nocciolo
foderare una teglia con carta forno
cospargere il fondo con lo zucchero di canna
e mettere le albicocche col dorso sotto.
mescolare ancora un pò l'impasto versarlo sopra le albicocche
distribuendolo col cucchiaio, infornare a 180°
per circa 30 min,



 appena tiepida capovolgerla  togliere la carta e spolverare



ancora con dello zucchero semolato.








venerdì 15 giugno 2012

pizza morbida




per la pasta:

 1 kg di farina di grano duro
800 ml di acqua
1 bustina di lievito secco,( in inverno ne occorrono 2)
2 cucchiaini di sale
4 cucchiai di olio evo


per farcire
 1 scatola di polpa di pomodoro o pelati
1 scatoletta di tonno da 160 gr
un mazzo di cipolle fresche oppure due grandi rosse
olive nere q.b.
avanzi di formaggi
1 cucchiaino di origano
1/2 cucchiaino d pepe bianco


   preparare la pasta mettendo in una grande ciotola
tutti gli ingredientoi per la pasta  mescolare fino ad avere tutto ben
 amalgamato ma non troppo
 se la ciotola ha il coperchio chiudere  altrimenti coprire con
 pellicola e fare lievitare fino al raddoppio
.foderare le teglie che servono con carta forno,l'impasto deve risultare piuttosto morbido
quindi versarne un pò in una teglia,non deve coprirla tutta altrimenti
viene troppo alta,vedere la foto per la quantità,quindi
mettere un pò dei formaggi tagliati a cubetti e man mano che li affondate nella pasta
allargatela un pò fino a rivestire la teglia,mettere anche un  pò di cipolla e le olive snocciolate


coprire con il pomodoro che avrete frullato col mixer o frullatore e aggiunto
un pò di sale,l 'origano  il pepe e  l'olio evo q.b.
spolverare di grana grattuggiato e infornare a 200° fino a che la superficie è dorata.


con la rimanente pasta fate una pizza ripiena,,mettete metà della pasta nella
 teglia foderata con la carta forno


quindi sbriciolavi il tonno dopo averlo sgocciolato e mettere anche la
rimanente cipolla ,mettere sopra la pasta rimasta e allargatela
aiutandovi col cucchiaio unto di olio cercando di coprire il ripieno,
  mettere 4 cucchiai
di pomodoro sopra e distribuirlo sempre col dorso del
cucciaio infornare come prima fino a che il pomodoro è bello asciutto




Con questa ricetta partecipo al contest “I love pizza” de "i dolci di Laura" in collaborazione con Tec-Al srl






e partecipiamo anche al contest  " Pizza sopraffina falla buonina" del blog " La cuochina sopraffina"





giovedì 14 giugno 2012

Fermaporta




ma come direte voi.......................appena postato e ci sono commenti vecchi??????
ebbene si care amiche, non è un post nuovo ma uno già postato circa 7-8 mesi fa, ma siccome potrebbe essere utile proprio in questo periodo, ho pensato di riproporlo,
si dico tornare utile perchè,essendo quasi estate e visto il caldo ......le porte si lasciano aperte  e poi basta un pò di corrente d'aria ed ecco che le porte si chiudono sbattendo e anche col rischio che qualcuno  si facci amale, quindi se non avete idea di come fare un ferma porta simpatico ecco qui l'idea creativa di JO  che mi sembra proprio azzeccata.







Per realizzare questo fermaporta vi occorreranno della stoffa (meglio se non è elastica), forbici, filo, macchina da cucire, sassolini, sabbia o altro materiale per il riempimento.

Intanto bisogna preparare il modello:
ritagliate della carta formando due parellelepipedi, uno più grande e l'altro più piccolo. Adesso con la misura della base inferiore ritagliate, sempre con la carta, un rettangolo, fate lo stesso regolandovi con le misure della base superiore. Otterrete 2 rettangoli di 2 misure, saranno il fondo e l'apice del fermaporta.
A questo punto mettete i modelli di carta sulla stoffa e ritagliate, lasciando i margini per le cuciture, 2 parallelepipedi grandi (davanti e dietro), 2 parallelepipedi piccoli (i laterali), 1 rettangolo grande e 1 rettangolo piccolo.
Ritagliate anche una striscia che vi servirà per fare la “maniglia” del fermaporta.
Nella foto vedete che ho ritagliato tutto doppio, perchè la stoffa rossa c
he ho scelto per il mio fermaporta è elastica, quindi ho dovuto “foderare” tutto con una stoffa NON elastica.

Adesso cucite i parallelepipedi alternandone uno piccolo ad uno grande. Quando i 4 lati saranno cuciti fra loro cucitevi la base superiore ricordandovi di inserire la maniglia. Quindi cucite la base sul fondo lasciando un “buchino nella cucitura in modo da inserire il riempimento.

Per questa operazione ho inserito un sacchetto di plastica (quelli per il congelatore) nel buchino che ho lasciato aperto e ho riempito con delle minuscole palline di plastica che anni fa erano servite a mio marito, ma che adesso erano lì inutilizzate. Non è facile reperirle, quindi voi potete usare sassolini raccolti in spiaggia, sabbia, brecciolino o quello che riuscite a trovare di pesante.
Cucite il buchino a mano e avrete quasi finito.
Se volete potete fare come me e ritagliare con della stoffa di diverso colore un numero (nel mio caso 1) e la sigla del chilogrammo, per rendere questo fermaporta oltre che utile anche divertente.

martedì 12 giugno 2012

polpettone in sfoglia




per questa ricetta non vi do dosi perchè è semplice e gli ingredienti sono quelli che solitamente abbiamo tutti in casa
quindi ci si regola un pò ad occhio a seconda di quante persone siamo e quanta carne si deve preparare.




preparare il polpettone come fate di solito,con carne macinata uova ,pangrattato,sale qb,prezzemolo
formaggio grattugiato, e aglio,impastate bene allargate l'impasto su un foglio di carta
forno e mettere sopra delle fette di prosciutto e del formaggio a pasta molle
arrotolate per formare un rotolo,stendete ora il rotolo di pasta sfoglia
metteteci sopra il polpettone e arrotolate ,chiudete bene i lati spennellate con uovo battuto e fate cuocere in forno a 180° per circa 25 
min o fino a che la superficie non sarà dorata






lunedì 11 giugno 2012

Risotto agli asparagi con ricotta




L'altra sera ho lessato gli asparagi e me ne sono avanzati circa mezzo chilo.
Che farci il giorno dopo? Farli gratinati? Magari!!! Ma la dieta va a farsi friggere fra besciamella e formaggio! Così ho fatto un risotto...



500 gr di asparagi bolliti
350 gr di riso
un cucchiaio di cipolla bianca tritata
3 cucchiai di olio EVO Dante
sale
100 gr di ricotta di pecora

In un tegame mettere l'olio e la cipolla tritata, fate dorare la cipolla e aggiungete gli asparagi tagliati a rondelline, far rosolare e aggiungere il riso. Nel frattempo fate riscaldare l'acqua di cottura degli asparagi. Quando il riso sarà tostato aggiungete l'acqua di cottura già calda e mescolate spesso in modo che il riso rilasci il suo amido naturale e formi quella cremina caratteristica dei risotti. Aggiungere l'acqua man mano che la cottura va avanti in base a quella che viene assorbita dal riso, salate e finite la cottura a seconda del vostro gusto (ci vorranno, comunque, circa 20 minuti).
Quando il risotto sarà cotto, impiattate decorando con qualche punta d'asparago che avrete tenuto da parte e con un cucchiaio abbondante di ricotta, che poi mescolerete individualmente nel risotto.


                                      partecipiamo al contest di "una pasticciona in cucina"
                                                                                     


giovedì 7 giugno 2012

mousse di fragole




ingredienti:
savoiardi,( io ne ho utilizzati tre mini porzioni del pacchetto) 
4 vaschette di fragole frullate
6 fogli di colla di pesce
200 ml di panna
il succo di 1 limone
150 gr di zucchero
limoncello per bagnare i savoiardi






per la gelatina di fragole:


2 vaschette  di fragole
3 fogli di colla  di pesce
100 gr di zucchero
il succo di mezzo limone






in una pirofila fate uno strato di savoiardi ed inzupparli con 
limoncello diluito con poca acqua,fateli belli zuppi.


mescolare le fragole frullate con lo zucchero e il succo di limone
montare la panna ,intanto fate sciogliere la colla di pesce dopo
 averla tenuta ad ammorbidire in acqua,quindi unire sempre mescolando e lentamente 
la colla di pesce alle fragole,ora mettere la panna montata e mescolare bene
 versate la crema sui savoiardi livellare e mettere in frigo fino a quando
 diventa consistente circa 3 ore




nel frattempo pulite le altre  fragole e frullatele col mixer,unendo il succo di mezzo
limone e lo zucchero, tenerlo da parte, mettete la gelatina ad ammorbidire in acqua
quando la mousse si è un 
pò rassodata sciogliete la gelatina dopo averla sgocciolata
versatela lentamente alle fragole e mescolare bene, versarla sulla mousse,rimettere in frigo 
fino a farla rassodare,circa altre 2 ore.




guarnire con fragole e meringhe






partecipiamo al contest " i colori dell'estate"








votami se ti piace

siti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

le nostre ricette anche qui

-------------------------------------------- le ricette di JO sono anche qui Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- le ricette di FRANCA sono anche qui Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- image and video hosting by tinypic ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- -------------------------------------------- ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic